Acqua, calzature solide, cappellino e via! Perché il 90% dell’isola del Giglio è incontaminato e selvaggio! Non lo sapevi? Lontano dai flussi turistici ci si può avventurare per antiche mulattiere con magnifiche viste panoramiche, immersi nel verde e circondati dalla macchia mediterranea. Si raggiungono tratti di costa, spiagge e scogliere di rara bellezza!

  1. I percorsi sono di varie difficoltà, ma classificati T e quindi adatti quasi a tutti i passeggiatori, più o meno esperti. La segnaletica è stata da poco migliorata e sono stati aggiunti nuovi pannelli didattici.
  2. Primavera ed autunno sono i periodi migliori per godere delle escursioni, con colori e profumi indimenticabili. Il clima è mite e quando vi sono dislivelli da coprire il vantaggio si avverte.
  3. I sentieri dell’Isola del Giglio sono 29 e possono essere anche combinati. Siti megalitici, promontori e rilievi concedono un trekking al Giglio di indiscutibile qualità e mai pericoloso.